Ogni anno Valbonne si veste a gran festa per onorare San Biagio (la Saint Blaise in francese) e fino ad oggi abbiamo sempre pensato che tutto questo fermento fosse dovuto al fatto che il santo fosse il patrono del villaggio. Ebbene no, la storia dice che in realtà nel 1788 il busto del santo, originariamente conservato nell'abbazia di Saint Honorat (una delle due piccole isole davanti a Cannes), venne portato nella chiesetta di Valbonne. Questo evento diede luogo ad una processione al villaggio accompagnata da trombette e giovani valbonnesi travestiti da militari guidati da un gallo. Non chiedeteci il perchè...è parso strano anche a noi il gallo...

Il fatto di associare questa festa al vino è però più recente. Già da tempo esisteva la festa del vino, tenuta a Biot, ma dal 1961 essa sparì a causa di una grossa gelata che fu letale per le vigne. Fu così che si decise di creare la festa del vino Servan a Valbonne durante la festa della Saint Blaise, la quale divenne una sorta di "comizio agricolo" con stand di produttori di Servan sotto le arcate decorate e lungo le vie del villaggio.

La festa si svolge solitamente alla fine di gennaio e per tutto il weekend la città vive un'aria di festa che riempie le vie con mercati di produttori locali, dimostrazioni di grandi chef e spettacoli a tema.

Quest'anno il tema scelto era il Rinascimento e per l'occasione tutti i bambini del comune hanno sfilato per le vie sui carri decorati e confezionati dalle associazioni valbonnesi, il corso carnevalesque, che ogni anno gareggiano e sfoggiano la loro creatività coinvolgendo tutto il villaggio. All'animazione delle due giornate sono stati invitati anche gli abitanti di Montopoli in Val d'Arno, città gemellata con Valbonne, proponendo sbandieratori, arcieri e cortigiani in abiti dell'epoca, per una vera full immersion nell'atmosfera rinascimentale.

Questa festa in realtà riuniva anche un altro importante e doppio anniversario: i 500 anni della nascita del villaggio di Valbonne (Vallis Bona) e i 50 anni dalla nascita di Sophia Antipolis, primo tecnopolo d'Europa diventato un riferimento mondiale in materia di innovazione, ma questo merita un post a parte.

Se avete voglia di respirare anche voi aria di festa vi invitiamo ad andare a vedere il video sul nostro canale YouTube.